ALLARME PER L’ARCHITETTURA MODERNA IN INDIA / A RISCHIO D’ALTERAZIONE L’IIM DI LOUIS KAHN

0
309

Giungono dall’India preoccupati allarmi sulla sorte di alcune notissime opere del ricco patrimonio architettonico moderno, formatosi a seguito della conquistata indipendenza del Paese asiatico, nel 1947, dall’Impero Britannico.

Il critico inglese William JR Curtis, autore tra l’altro del vendutissimo libro intitolato Modern Architecture since 1900, è tra i più vivaci e coinvolti suscitatori di attenzioni al problema.  Egli sta spendendo molto prestigio per scongiurare gli scempi e per sensibilizzare la comunità internazionale ad intervenire presso le autorità che dovranno assumere le decisioni.  In vari suoi scritti e appelli, Curtis ha posto l’accento sui rischi che aleggerebbero da tempo su alcune opere di Le Corbusier a Chandigarh, e che graverebbero fattualmente di recente sui Dormitori dell’Indian Institute of Management di Louis Kahn ad Ahmedabad, dopo la scandalosa demolizione avvenuta nell’aprile del 2017 della India’s Hall of Nations di Raj Rewal a New Delhi.

In articoli recenti nel “The Indian Express“, sia Curtis sia altri esperti hanno insistito nello specifico sulla necessità di mobilitarsi per impedire la demolizione anche solo parziale del  capolavoro di Kahn ad Ahmedabad, i cui Dormitori non sono affatto in condizioni di fatiscenza edilizia tali da impedirne il restauro.   Le leggi indiane, a quel che se ne sa, tutelano i soli edifici e siti culturali aventi più di 100 anni, lasciando purtroppo sguarniti i Domitori che risalgono agli anni ’60-’70 del secolo scorso, la cui eventuale alterazione comporterebbe lo sfregio inevitabile del piano originario del campus universitario.

Le vicende citate hanno indotto la famosa rivista “Architectural Review a non temere di parlare espressamente di “vandalismo culturale in India“, e a lanciare in difesa dei Dormitori una petizione on-line, che personalmente ho firmato e che credo possa firmare chiunque abbia a cuore il valore universale dell’architettura.

 

Planimetria dell’IIM in cui si osserva la disposizione diagonale dei dormitori
La Hall of Nations (1971-72) di New Delhi, progettata dall’architetto Raj Rewal e dall’ingegnere Mahendra Raj, demolita nell’aprile 2017

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here